Feb17

BilBOlbul - festival internazionale di fumetto

Author // Silvia Basso Categories // Events, Publishing Venerdì, 17 Febbraio 2012

BilBOlbul - festival internazionale di fumetto
Un lavoro di Atak, illustratore e fumettista, che sarà presente a BilBOlbul 2012.

Si inizia a sentire aria di primavera, sopratutto in quel di Bologna, grazie ad una serie di iniziative legate all'editoria: oltre a Fruit, di cui vi abbiamo già parlato qui, dall'1 al 4 marzo arriva la VI edizione di BilBOlbul, festival internazionale di fumetto, curato dall'associazione culturale Hamelin.

 
A seguito il comunicato stampa:

Fin dalla sua nascita nel 2007, il Festival ha fatto conoscere le opere di grandi maestri e di giovani talenti della scena nazionale e internazionale, mettendo in dialogo il fumetto e gli altri linguaggi della cultura contemporanea. E sarà proprio il contemporaneo protagonista assoluto in questa edizione.

Attraverso mostre, incontri con autori e personalità della cultura, proiezioni cinematografiche, progetti didattici, attività laboratoriali, il Festival si propone di avvicinare il fumetto d’autore a un pubblico sempre più ampio, rivolgendo un’attenzione particolare a bambini e ragazzi.

Due le grandi mostre ospitate nelle sale del Museo Civico Archeologico (2 marzo – 8 aprile 2012; inaugurazione 1 marzo): Atak (Germania) e Francesca Ghermandi (Italia), due disegnatori appartenenti alla stessa generazione e che, con stili e opere diverse, ma accomunate da una medesima curiosità nel contaminare forme artistiche diverse, si sono rivelati fra i più innovativi e sperimentatori del panorama fumettistico contemporaneo. Veri e propri ritratti d’artista, che mostreranno al pubblico le varie fasi del loro lavoro di disegnatori e illustratori. Fra le presenze internazionali Blutch (Francia), uno dei massimi autori francesi contemporanei, vincitore del Gran Premio della Città di Angoulême come miglior autore nel 2009.

Il focus della VI edizione è dedicato al tema del confine, inteso in una varietà di sfaccettature: da quella più concreta di spazio geografico e politico d’incontro e scontro tra culture e mondi diversi, a declinazioni più aperte, come la linea d’ombra che separa l’infanzia dall’adultità, o le forme di emarginazione all’interno di una società. Il confine come punto interrogativo tocca anche il disegno: il programma del festival 2012 corre sul crinale fra fumetto, disegno e illustrazione, con incursioni e sconfinamenti di territori. Un vero confronto fra le arti.

Particolare attenzione si darà al confine tra le arti e alla tendenza contemporanea del fumetto di contaminarsi con altre forme espressive: ne sono testimoni i protagonisti di questa edizione ma anche le oltre venti mostre ed eventi di BilBOlbul “attorno al festival” che quest’anno, e ancor più di prima, arricchiscono la proposta della manifestazione, muovendosi tra fumetto, illustrazione, grafica e fotografia.

Il Festival, come da tradizione, dedica grande spazio alla sezione BilBOlbul Ragazzi. La ricca programmazione prevede mostre, incontri con autori, dediche, visite guidate, proiezioni e numerose attività laboratoriali con importanti fumettisti (Francesca Ghermandi, Stefano Ricci, Tuono Pettinato…). Ma soprattutto a divertire i bambini, ma probabilmente anche gli adulti, arrivano i Ronfi, creati dalla matita di Adriano Carnevali, con le loro improbabili avventure.

Per maggiori info:
BILBOLBUL
tel 051 233401
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

About the Author

Silvia Basso

me2

Nata nel 1985 nella nebbiosa campagna friulana, trasferitasi poi per un periodo nella laguna veneziana, si è ora felicemente fermata a Firenze. 
Trascorre il suo tempo libero a leggere ed ascoltare musica seduta nei sediletti dei treni, oppure andando in scooter tra le colline.


  • Fruit
  • bolopaper
  • thetscontemporary
  • nerodiseppia