Nov02

Concrete Landscapes | Bologna Violenta

Author // Mariacarla Auteri Categories // Events, Art Mercoledì, 02 Novembre 2011

Concrete Landscapes | Bologna Violenta
Venerdì 4 novembre h 18, primo appuntamento con la rassegna invernale Concrete Landscapes alla A+A, centro espositivo che sostiene BRANCHIE sin dall'inizio dando spazio a BRANCHIE per la microeditoria.
Avevamo già parlato di questo progetto (qui e qui) volto a promuovere le performance di artisti alla ricerca di nuovi sperimentalismi acustici e visivi.

Questa volta l'occasione è un tête à tête con un veterano dell'ambiente della musica indipendente nazionale, Nicola Manzan, artista dalle sfumature grezze ma incisive, che porta così a Venezia il suo progetto Bologna Violenta.

Bologna Violenta
, cito dal sito della galleria, "è un prodotto estremo, di raffinata avanguardia, dove le perversioni, il sadismo ed i deliri onirici suggeriti da una televisione lasciata accesa mentre si scivola verso il sonno riescono nell’impresa di fondere insieme, anche tramite l’ausilio del playback e della tecnica del cut-up, la musica contemporanea, l’elettronica, il grind core e dialoghi estratti dai film-documentario degli anni '60 (i cosiddetti Mondo Movies).

Come succedeva in quei film, l'ascoltatore viene accompagnato in un ipotetico viaggio tra culture diverse e tematiche più o meno scabrose, talvolta sottolineate da commenti e dialoghi che conservano la cinica ironia tipica di questo modo di fare cinema".

La perfomance sonora sarà accompagnata da proiezioni video ambientali realizzati da: Ilpolimorfo, Francesco Brunotti, Duilio Scalici e Nicola Manzan.

Per maggiori informazioni sull'evento andate al sito.

Per tutte le indicazioni sullo spazio della A+A, c'è la pagina di riferimento nell'archivio di BRANCHIE.

About the Author

Mariacarla Auteri

flauerme1Nata nel 1986 in un paesino sulle colline siciliane, si è trasferita nell'entroterra emiliano per poi approdare nella laguna veneziana. E forse l'onda verticale la porterà ancora più a nord ma per ora vive felicemente tra i canali, i turisti e i piccioni, girando un po' all'università, un po' alla ricerca di nuovi angoli inesplorati della laguna. I colori, i suoni, le atmosfere vive ma più nascoste della città catturano la sua attenzione, chè la sua curiosità è di natura incostante ma vorace come le maree. E il gusto di dipingerle e descriverle è aumentato grazie al piacevolissimo incontro con Giuliana e Silvia.


  • Fruit
  • bolopaper
  • thetscontemporary
  • nerodiseppia